Associazione nazionale Alpini Sezione di Asti



Sei qui: Home ADUNATA NAZIONALE 2016 Costituzione Comitato Organizzatore Adunata Nazionale Alpini Asti 2016

Costituzione Comitato Organizzatore Adunata Nazionale Alpini Asti 2016

PDF Stampa E-mail

 



Si è entrati ufficialmente nel clima di preparazione e attesa che ci porterà, nel maggio 2016, al grande evento dell’Adunata Nazionale Alpini ad Asti.

Oggi, Venerdì 6 febbraio alle ore 11.30, nella Sala Giunta del Comune di Asti, con la sottoscrizione di apposito atto notarile, rogito stilato, letto e sottoscritto dal Notaio Dr. Stefano Bertone è stato costituito ufficialmente il Comitato Organizzatore Adunata (C.O.A.) che sarà d'ora innanzi la struttura di riferimento per la programmazione e l’organizzazione delle manifestazioni del maggio 2016. 

Contestualmente tutti i componenti la struttura organizzativa hanno sottoscritto l'atto e lo Statuto che nei suoi 13 articoli riassume le attività d'istituto a cui il COA è deputato a rispondere: predisporre le strutture logistiche per l’organizzazione dell’Adunata Nazionale, con la formazione di specifiche commissioni; redigere il programma della manifestazione; stabilire i contatti con le Autorità e i soggetti pubblici e privati, per accordarsi sulle forme di collaborazione; raccogliere fondi a favore dell’organizzazione dell’evento; gestire tutte le attività inerenti all’organizzazione dell’Adunata Nazionale.

I componenti sono: Luigi Cailotto ( Presidente C.O.A.) Crugnola Adriano ( Vice Presidente C.O.A.) , Del Raso Fernando ( Segretario C.O.A.), Blengio Adriano ( Presidente della Sezione astigiana ANA), Fabrizio Pighin ( Componente del Consiglio Nazionale ANA) Migli Roberto, Agostinucci Alessandro, Calvo Vincenzo,
( in rappresentanza della Provincia di Asti), Porro Gianluigi ( in rappresentanza del Comune di Asti)

Sempre venerdì 6 febbraio alle ore 12.00, nella Sala dei Matrimoni, nel Palazzo Civico di Asti, ha avuto luogola conferenza stampa coordinata da Pierluigi Berta, in cui il Presidente Sezione di Asti dell'ANA ha presentato i componenti della struttura organizzativa dell’Adunata astigiana e le linee guida della manifestazione.

Da quel momento, fino a maggio 2016, il Comitato Organizzatore dell'Adunata provvederà ad organizzare una serie di iniziative per coinvolgere la Città di Asti e l'intera provincia, in vista del raduno nazionale delle "penne nere", senza dimenticare di commemorare le nostre Medaglie d'Oro al Valor Militare acquisite durante il primo conflitto mondiale.

In rappresentanza del Comune di Asti, l'Ass. Andrea Cerrato nel testimoniare la gioia ed entusiasmo nell'accogliere l'iniziativa dell'Adunata nella città di Asti, ha sottolineato la volontà di collaborare fattivamente alla riuscita dell'evento, di compartecipare con tutti i mezzi nella difficile macchina organizzativa e di coordinare una vera era e propria “stagione culturale” parallela, incentrata sulla storia del Corpo degli Alpini: concerti, rappresentazioni teatrali, presentazione di libri e racconti di storia vissuta saranno indirizzati non solo al pubblico delle "penne nere", ma anche e soprattutto alla cittadinanza, con l’obiettivo di rendere partecipi e preparare tutti gli astigiani all'Adunata Nazionale, che si svolgerà il 13 – 14 - 15 maggio 2016.

A seguire il Saluto del neo Presidente del C.O.A. Luigi Cailotto che ha dichiarato che nonostante, lui vicentino, a cui Asti ha "soffiato" l'Adunata 2016, tutti gli alpini della sua sezione saranno presenti ad Asti con entusiasmo e voglia di vivere un territorio che è stato riconosciuto Patrimonio dell'Umanità. Un abbraccio non solo simbolico con il Presidente Blengio ha sancito anche questo patto di stretta collaborazione e di sicuro successo.

Infine da parte del Consigliere Nazionale Fabrizio Pighin, della Sezione astigiana,il ringraziamento all'ANA Nazionale di aver accettato la candidatura dell'Adunata 2016 della Città di Asti e della locale Sezione Alpini, dichiarandosi sicuro che potrà , anzi sarà un'Adunata indimenticabile per gli Alpini che parteciperanno e per gli astigiani che li accoglieranno.

L'appuntamento è il 13 – 14 - 15 maggio 2016.

L'evento in essere, sarà il primo evento che coinvolgerà le Terre dell'Unesco, le Terre Astigiane e la commemorazione della Grande Guerra presupponendo una partecipazione di oltre 500.000 persone.

Pierluigi Berta

                                                                   Codice etico del COA

 I video