Associazione nazionale Alpini Sezione di Asti



Sei qui: Home Notizie ASSEMBLEA DEI DELEGATI SEZIONALI 2015

ASSEMBLEA DEI DELEGATI SEZIONALI 2015

PDF Stampa E-mail
RELAZIONE MORALE DEL PRESIDENTE
22 febbraio 2015

Cari delegati,

quest'anno questa mia relazione sarà un pò diversa dal solito, essa sarà rivolta con preponderanza al futuro della ns. sezione; a dire il vero già in passato abbiamo trattato e sviluppato le tematiche associative e sezionali proiettati al futuro tralasciando tutto quanto ci aveva accompagnati nell'anno appena trascorso. E' però di primaria importanza parlare, programmare, sviluppare il futuro per coordinare con meticolosa precisione, cercando la condivisione, gli obbiettivi di una intera stagione. Ed ecco allora che oggi con voi voglio discutere e programmare  le linee guida di tutto questo 2015.

Il 2015 sarà un anno che segnerà una linea di demarcazione molto importante per la ns. sezione, saremo sulla bocca di tutti gli Alpini d'Italia e non solo, saranno valutate le ns. capacità organizzative, potremmo essere additati ad esempio e quindi celebrati, oppure potremmo anche essere derisi o scherniti da coloro che oggi sono alla finestra e domani, a seconda di quale domani, saliranno o scenderanno dal carro finora occupato da altri.

Il 2015 è l'anno in cui iniziamo i preparativi di "ASPETTANDO L'ADUNATA" e le commemorazioni della "GRANDE GUERRA". Non è che sino ad ora non si sia lavorato in funzione di questi obbiettivi: per me e per tanti altri, così come penso molti di voi i preparativi per ospitare 89 A.N. sono iniziati esattamente un anno fa, solo che man mano che il tempo si avvicina anche le incombenze  incombono, si fanno sempre  più assillanti e con tutta sincerità   lo trovo stimolante affrontarle e superarle.

 

Progetto " il milite non più ignoto " e commemorazione G.G. : Il Provveditore agli studi ha emanato una circolare stimolando i dirigenti scolastici ha prendere in esame il progetto elaborato dall' A.N.A. con il patrocinio del ministero e da ONOR CADUTI; a tutt'oggi non ho notizie che alcuni  istituti partecipino concretamente all'iniziativa prospettata dal progetto; quindi sarà importante che una iniziativa collettiva venga intrapresa dalla sezione e dai gruppi, quindi chiedo a tutti voi che siete le colonne portanti su cui si basa tutta la ns. attività di provvedere entro il prossimo 4 Novembre alla PULIZIA E IL RIPRISTINO di tutti i monumenti e le lapidi posizionati nei vs. Comuni. Fatevi accreditare chiedendo alle amministrazioni comunali e se possibile alle organizzazioni di volontariato o associazioni d'armi  presenti sul territorio la collaborazione per operare in tal senso; tutti i lavori prodotti dovranno essere fotografati e trasmessi alla sezione; verranno sia conservati quale memoria , ma sopratutto verranno messi in rete e sui social permettendo così che il lavoro prodotto possa essere apprezzato da tutti coloro che navigano in rete o sui social ed il territorio astigiano sia massimamente valorizzato.

Tutto ciò dovrà essere commemorato con la presenza delle scolaresche di ogni ordine e grado, le istituzioni locali e la popolazione il prossimo 4 Novembre.

L'anno che ci sta davanti deve essere l'anno della rinascita, della valorizzazione di tutti gli Alpini Astigiani della concretezza nell'agire, della sublimazione non solo delle norme statutarie ma dell'agire con la valorizzazione dei vs. progetti, dei vs. ideali, che saranno le colonne su cui fondare la vita associativa di tutta la Sezione.

Il 2015 vedrà la Sezione di Asti commemorare 2 delle ns. 3 M.O. al V.M. presenti sul vessillo : i prossimi 24 e 25 ottobre saremo a CASORZO a commemorare VITTORIO  MONTIGLIO, l'EROE FANCIULLO come veniva definito, egli ha ottenuto, ancora in vita ed unico del genere, a soli 17 anni. Avremo un convegno, la costituzione di un nuovo gruppo Alpini la deposizione di una targa a ricordo dell'evento. Stiamo alacremente lavorando alla ricerca sia in Italia che in Cile a Valparasio eventuali eredi per coinvolgerli nel programma, questo in quanto il padre era li emigrato. Pertanto quest'anno la  celebrazione del 143° di costituzione delle truppe alpine lo celebriamo a Casorzo anziché alla parrocchia di S. Domenico Savio

Il colonnello LUIGI PIGLIONE verrà commemorato il 7 e 8 Maggio 2016  a CORSIONE suo paese natale, il programma non è stato ancora definito ma solo approcciato con il gruppo Alpini e l'amministrazione Comunale, sarete informati x tempo di tutti gli eventi che saranno messi in campo.

Visto il successo ottenuto lo scorso anno, anche quest'anno viene riproposto il campo scuola "Anch'io sono la protezione civile" rivolto a ragazzi dagli 11 ai 14 anni. Si terrà sempre a Monastero Bormida nella 2° settimana di Luglio. I capigruppo si facciano fin da ora partecipi presso gli istituti scolastici della notizia al fine di ottenere prenotazioni da tutto il territorio Provinciale.

Oltre ciò nei vari programmi di avvicinamento all'ADUNATA del 2016 il 2015 ci vedrà impegnati a partecipare sia nell'organizzare mostre e convegni  ma anche ad essere presenti nelle scuole superiori con la possibilità di avere i ragazzi astigiani in un collage di cori che potremmo presentare ed ascoltare al concerto di Natale che quest'anno si tiene al Teatro Alfieri venerdì 18 dicembre.

Questo in breve sintesi alcune attività che porteremo alla vs. attenzione nel prosieguo del tempo; non vi ho parlato dell'attività del nucleo di P.C. in quanto sarà il Coordinatore che vi relaziona in merito. A me rimane l'onore e l'orgoglio di ringraziare per il lavoro svolto.

Aggiungo una sola notizia che tutti devono sapere: lo scorso anno si discuteva della necessità di  stipulare una assicurazione di R.C. verso e tra terzi, orbene questo è stato fatto; sappiate che tutte le manifestazioni che i gruppi organizzano hanno una copertura assicurativa di 500 unità a condizione che siano tesserati.

Ora entriamo in clima ADUNATA  NAZIONALE. Al 2° tentativo siamo riusciti nell'intento, inutili dirvi che sono orgoglioso di questo 1° risultato, voglio ringraziare Fabrizio il cui lavoro è stato preziosissimo e tutti coloro che hanno creduto nell'impresa e mi sono stati vicini. Ora con l'ufficialità della costituzione del C.O.A. siamo veramente entrati nel vivo della programmazione. I cardini su cui dobbiamo lavorare x far si che gli Alpini astigiani, del territorio Astigiano ora Patrimonio UNESCO possano risultare vincenti sono: il coinvolgimento dei giovani, dei diversamente abili, delle Associazioni di categoria, delle Associazioni d'arma, delle organizzazioni di volontariato, delle attività produttive e finanziarie, delle istituzioni pubbliche, di tutta la popolazione. Siamo già in campo a 360°, incontri si susseguono giornalmente, a voi mi rivolgo affinché siate partecipi alle attività che vi saranno richieste. Molti di Voi hanno partecipato orgogliosamente alla adunata del 95, ora tutto è cambiato; meno lavoro manuale nella predisposizione dei campi e dell'imbandieramento ma più presenza nell'informazione.  Oggi a voi chiedo di pensare come e cosa vorreste x la vs. adunata; parlatene con i vs. Alpini, le idee vengono con il confronto, la condivisione, la messa in campo di ogni risorsa può solo migliorare la realizzazione di un evento. Risponderò a qualsiasi vostra domanda o curiosità in merito all'evento e vi assicuro la massima attenzione a tutte le vs. proposte.

Nell'avviarmi alla chiusura di questa relazione, permettendo quindi di avviare un costruttivo dibattito, mi soffermo sulle 3 trasferte di quest'anno chiedendovi un sforzo di partecipazione: non possiamo permettere che qualcuno ci conti, ( questo può succedere se siamo in pochi ) dobbiamo essere significativamente presenti. La 1° e più importante è senz'altro l'88 A.N. dell'AQUILA, nonostante la pochezza delle location e il lungo viaggio manteniamo la tradizione di partecipare: la sezione ha messo in campo 2 programmi diversi e altri potrebbero essere presi in considerazione, prenotatevi nei tempi previsti: A l'Aquila Asti sarà presente con un proprio stand nel villaggio degli sponsor e promuoverà la SUA ADUNATA ed il territorio. Una presenza altamente qualificata sta lavorando in tal senso permettendo quindi di poter presentare le eccellenze enogastronomiche, i monumenti, la storia, gli eventi astigiani.

Ad ottobre invece nei medesimi giorni avremo la trasferta di Venezia per poter presentare ed offrire l'OLIO alla Madonna del DON: questa iniziativa è nata circa 10 anni fa e finalmente si può dire che è in dirittura d'arrivo domenica 8 ottobre. La sezione predisporrà un bus x coloro che vorranno partecipare. Ad Acqui Terme invece il 7 e 8 ottobre si tiene il XVIII° raduno del 1° Raggrup. E' chiaro che saremo divisi ma vi invito ad essere davvero in tanti; forse è finita la vendemmia, x funghi si può andare il lunedì, alla caccia si va solo il sabato, e la domenica si partecipa alla attività degli ALPINI. Per il pranzo ,per chi vuole, ci sono 50 posti prenotati all'Agriturismo san Desiderio di M. B.  Inoltre voglio ricordarvi  che quest'anno la nostra festa Provinciale la XXVII organizzata dal gruppo di ROCCA D'ARAZZO rientrerà nell'attività di commemorazione della grande guerra con manifestazioni che partiranno dal venerdì 5 Giugno e fino a domenica 7.

Questa grande e qualificata attività darà valore e spinta a tutta la nostra sezione, permetterà di incalzare quegli Alpini dormienti, come effettivamente sta avvenendo, ad aggregarsi per il raggiungimento degli obbiettivi che la ns. associazione persegue pur con difficoltà e che il tempo porta ad alcune variazioni come avete sentito ed approvato.

Cari amici, con tutti voi, con i vostri Alpini, con i Vs. tesserati, con le Vs. famiglie stringiamoci attorno a questi obbiettivi, eleviamo l'asticella dei risultati x fare in modo che questo periodo temporale possa essere ricordato nel tempo con entusiasti risultati e positivi commenti da tutti coloro che ci osservano e fermamente credono in noi.

W gli Alpini

W la Sezione di Asti

W L'Italia