Associazione nazionale Alpini Sezione di Asti



Sei qui: Home Notizie Escursionismo A.N.A e CAI di Asti

Escursionismo A.N.A e CAI di Asti

PDF Stampa E-mail

Domenica 21 ottobre 2012

Escursione al Colle dell’Assietta lungo i sentieri della storia,in abbinamento:

 CLUB ALPINO ITALIANO – SEZIONE DI ASTI

 in collaborazione  con la

SEZIONE A.N.A  DI  ASTI

 

21 OTTOBRE 2012

 

Dalla  VAL DI SUSA alla VAL CHISONE attraverso il COLLE DELL’ASSIETTA


Partenza con pullman: ore 6,30 (ritrovo ore 6,15) dalla Piazza Campo del Palio – lato scalinata

Equipaggiamento: indispensabili gli scarponcini e giacca a vento, borraccia, consigliati i bastoncini

Difficoltà: E

Dislivello : salita 1050 m – discesa 1150 m

Tempi: 3,50/4 ore in salita – 2,30/2,45 ore in discesa

Il percorso è facile e non presenta tratti molto ripidi ma, considerando i dislivelli, si richiede ai partecipanti  buona condizione fisica e allenamento su queste distanze.


ITINERARIO

Si parte dalla località di Grand Villard ad 1 km da Sauze  d’Oulx sulla strada per Monfol. (quota 1521). Si imbocca una strada sterrata a monte del villaggio sino  ad incrociare un sentiero a sinistra con indicazione Monfol, lo si percorre per un breve tratto in piano sino ad incrociare un sentiero proveniente da Monfol, noi lo seguiamo a destra in salita (h . 0,30 dalla partenza).  Più a monte incrociamo una strada sterrata, noi la percorriamo a sinistra fino  ad un indicazione sulla destra  per Ferro di Cavallo (m 1790 – h 0,50 dalla partenza). Più a monte si attraversa una strada sterrata e poi si raggiunge una radura al termine delle quale si svolta a sx (m 2065)

Dopo una ventina di minuti si raggiunge la strada sterrata che proviene da Sestriere in uno stretto tornante per la cui forma è stato chiamato Ferro di Cavallo (m 2150 – h. 1,30)

Scendiamo a sinistra sulla sterrata  per alcune centinaia di m . (dislivello 100 m)  sino ad incrociare sulla destra il sentiero denominato Strada dei cannoni (cartellone) .  Il sentiero, molto panoramico,  attraversa con dolci pendenze il bellissimo bosco entro i confini del Parco naturale del Gran Bosco di  Salbertrand. Più avanti incrociamo il sentiero del G.T.A   che sale da Salbertrand ( quota 2285 – h 2,40) e lo seguiamo a destra. Il sentiero attraversa  zone prative sino a raggiungere la strada sterrata dell’Assietta  che percorre il crinale fra la Val di Susa e la Val Chisone  (quota 2480 -  h 3,10)

Percorriamo la strada sterrata a sx,  passiamo vicino ad un edificio recentemente ristrutturato nei pressi di un laghetto e  in 30  minuti circa raggiungiamo la cima dell’Assietta (m. 2567 – h 3,45).

Dalla cima la vista a 360° è stupenda, si vedono molte cime tra cui: Il Rocciamelone, L’Albergian, la Rognosa, lo Chaberton, il Vallonetto, il Someiller e, oltre, le montagne francesi già innevate.

Tutta la zona è stata teatro , nel mese di luglio del 1747,  di una delle più famose battaglie che è passata alla storia con il nome di battaglia dell’Assietta. Le truppe austro-piemontesi , guidate dal generale Bricherasio, inflissero una pesante sconfitta ai francesi che lasciarono sul campo di battaglia più di 4900 soldati tra morti, feriti e prigionieri contro i soli 219 uomini degli austro-sabaudi.

La battaglia è ricordata con vari cartelloni  che riportano la collocazione dei  battaglioni che hanno preso parte all’evento storico.

Su questo punto panoramico ci fermeremo per pranzo.

Al ritorno percorreremo a destra la strada fino ad incrociare il sentiero del G.T.A che scende verso Usseaux sino alla bella borgata di Cerogne dove un sentiero sulla destra ci porterà a Pourrieres  dove ci aspetterà il pullman.