Associazione nazionale Alpini Sezione di Asti



Sei qui: Home Notizie Cronistoria della Casa Alpina

Cronistoria della Casa Alpina

PDF Stampa E-mail

 Nuova sede della Sezione A.N.A. di Asti

Parco Rivo Crosio

Corso XXV Aprile Asti

 

     Negli anni 1995/1996 veniva individuato ed offerto all’associazione Alpini una porzione di terreno ubicata in via Torchio, ma per volontà della stessa venne rifiutata per ricercare una soluzione maggiormente centrale ed in edifici da ristrutturare di proprietà dell’Amministrazione.

     L’attuale iter inizia con la lettera indirizzata all’Amministrazione Comunale ed alla Amministrazione Provinciale in data 25 Febbraio 2006 volta alla ricerca di locali o manufatti da ristrutturare al fine di una assegnazione all’Associazione Nazionale Alpini per la realizzazione della propria sede Sezionale. Dopo aver visionato, l’allora Presidente Duretto insieme all’Assessore Bianchino, alcuni locali periferici (ex Scuole) e ritenendo che tali locali non erano confacenti alle necessità dell’Associazione in data 02 Gennaio 2007 veniva formalizzata la richiesta di una porzione di terreno idonea alla realizzazione della Casa Alpina.

    In data 30 Marzo 2007 il dirigente del settore infrastrutture e patrimonio formulava al Consiglio Comunale la proposta di concessione di un area al Parco Rivo Crosio e la relativa bozza di convenzione ( tale bozza prevedeva che gli impegni del concessionario partissero dal rilascio del certificato di regolare esecuzione dei lavori).

    In data 03 Aprile 2007 il Consiglio Comunale con propria deliberazione n° 64 autorizzava la concessione di un area al parco Rivo Crosio nonché le linee generali della convenzione.

    In data 19 Novembre 2008 l’Amministrazione Comunale comunicava l’individuazione dell’area.

    In data 09 Settembre 2009 l’Associazione Alpini presentava il progetto di edificazione della Casa Alpina Guardia Parco  sede della Sezione di Asti. Il 15 settembre 2009 l’amministrazione comunicava il nominativo del responsabile del procedimento. Il 16 settembre 2009 veniva avanzata richiesta di documentazione integrativa.

    Il 21 ottobre 2009 veniva rilasciato il parere favorevole da parte del Settore Urbanistica.

    Il 16 Dicembre 2009 il Consiglio Comunale con propria deliberazione n° 90 confermava la concessione dell’area ed approvava in via definitiva la bozza di convenzione.

    In data 19 Marzo 2010 perveniva la richiesta di ulteriore documentazione ad integrazione della preesistente. Venivano pertanto acquisiti i pareri e gli studi richiesti tra cui il parere delle aree verdi.

    Il 21 Aprile 2010 veniva effettuato il versamento degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione.

    In data 08 Luglio 2010 veniva rilasciato il permesso ad edificare e nel contempo l’allegata convenzione stipulata tra l’amministrazione Comunale e l’associazione Alpini Sezione di Asti.

    Il 10 Giugno 2011 avveniva l’inizio dei lavori previa comunicazione agli Enti interessati.

 

    In data 08 ottobre 2011 per dare corso agli impegni assunti di concerto con l’Amministrazione Comunale veniva organizzata la “ Festa al Parco Rivo Crosio “ che ha comportato la pulizia dei viali, la posa di targhe con l’indicazione delle piante che formano i viali stessi. Nel pomeriggio medesimo un mondo di giovani ed anziani ha preso parte alla festa vera e propria ed allietati dai giochi messi a disposizione dall’associazione ha potuto vivere il Parco come mai prima di allora. Sono state poste ha disposizione de fruitori del parco 10.000 pubblicazioni che spiegano il parco con le sue piante, i suoi arbusti, la sua flora.

    A settembre 2011 l’associazione ha assunto l’impegno economico di sostituire lo scivolo per i ragazzi danneggiato da vandali che risulta essere un pericolo per i fruitori del parco.

    In data 16 Febbraio 2012  l’associazione ha provveduto a rimuovere il ghiaccio e ripulire i viali di camminamento e l’area giochi dalla abbondante neve al fine di eliminare eventuali pericoli .
(foto intervento al Parco Rio Crosio)

    Ad ottobre 2011 è stato predisposto un progetto rivolto ai ragazzi delle elementari di tutti  i Circoli Scolastici Provinciali tendente a divulgare, promuovere e valorizzare la cultura alpina, l’educazione civica verso gli altri e le istituzioni, nonché le varie forme di solidarietà che vede impegnati gli Alpini Astigiani. In Provincia sono già state incontrate le scolaresche di Nizza Monferrato, Mongardino, Antignano , altre saranno prossimamente sentite per concordare tali incontri. Per ciò che riguarda la città di Asti i ragazzi verranno ospitati nel salone polifunzionale della nuova sede pertanto gli incontri avverranno a partire dal prossimo anno scolastico.

    Nel frattempo l’associazione aveva fatto richiesta ai Comuni di aderire al proprio progetto finalizzato alla realizzazione della propria sede tramite un ordine del giorno tendente anche alla ricerca di eventuali finanziamenti e parecchie Amministrazioni Comunali (circa la metà) hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.

 

    L’associazione Alpini Sezione di Asti ritiene di aver adempiuto agli impegni assunti con l’Amministrazione Comunale, ed è comunque a disposizione per concordare iniziative volte alla popolazione che fruisce del  Parco Rivo Crosio, tenendo conto del grande impegno profuso nella solidarietà quale ad esempio l’impegno della distribuzione dei generi alimentari alle organizzazioni caritatevoli che comporta un impegno di 25 Alpini alla settimana, del servizio giornaliero presso l’ospedale Cardinal Massaia, del supporto agli Enti nell’organizzazione di eventi, nell’espletamento delle incombenze relative agli aiuti alle popolazioni colpite da calamità.

    Il nostro impegno sociale è documentato dal libro verde della solidarietà che certifica come nel 2010 gli Alpini Astigiani  hanno contribuito con 24.192 ore di lavoro e 23.331 € di contributi devoluti.

    L’associazione Nazionale Alpini Sezione di Asti ritiene che con la nuova sede possa maggiormente operare con più risorse, sia di uomini che di mezzi, al servizio e supporto alla popolazione astigiana rendendo un miglior servizio sociale a tutta la collettività. L’associazione ritiene che la presenza degli Alpini nel parco Rivo Crosio debba essere considerato un vero presidio volto a valorizzare il parco stesso  ed essere fulcro di aggregazione sociale di tutti gli Astigiani.

 

    Il sottoscritto Presidente ha ricevuto pieno mandato all’unanimità dal Consiglio Direttivo Sezionale di esporre quanto sopra riportato, affinché venga allegato agli atti del  Consiglio  e sia parte integrante di esso, riconoscendone la memoria storica  e la validità oggettiva degli atti citati, nonchè le ragioni eccepite per il rilascio delle autorizzazioni volte alla costruzione della sede A.N.A. di Asti.

 

Asti  23  Febbraio  2012                                                          Il  Presidente

                                                                                             Adriano Blengio